Post in evidenza

RIAPERTURA TERMINI - CONCORSO PUBBLICO 9 POSTI DI AGENTE DI POLIZIA LOCALE CATEGORIA C - BRESCIA


RIAPERTURA TERMINI CONCORSO AGENTE DI POLIZIA LOCALE CAT. C BRESCIA







COMUNE DI BRESCIA 


INDETTO CONCORSO PUBBLICO DAL COMUNE DI BRESCIA PER SOLI ESAMI PER LA COPERTURA DI N. 9 POSTI DI AGENTE DI POLIZIA LOCALE CATEGORIA C A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO SCADENZA 14 GIUGNO 2020





Sono riaperti i termini del concorso pubblico per esami per la copertura a tempo pieno e indeterminato di n. 9 posti nel profilo professionale di Agente di Polizia Locale (cat. C) indetto con determinazione dirigenziale n. 99 del 21.01.2020 (bando prot. n. 22789/2020), dando atto che: 
- sui posti messi a concorso operano le riserve indicate all’art. 3 del presente bando; 
- le domande presentate prima della riapertura dei termini restano valide, con facoltà per i candidati di procedere, entro il nuovo termine, alla rettifica delle dichiarazioni rese o alla integrazione/sostituzione della documentazione trasmessa. 





REQUISITI PER L'AMMISSIONE 
  • essere in possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado conseguito al termine di un corso di studi di durata quinquennale (diploma di maturità); I candidati in possesso di titolo di studio conseguito all’estero possono chiedere l’ammissione con riserva in attesa del riconoscimento di equivalenza del titolo di studio, dichiarando espressamente nella domanda di partecipazione di aver avviato l’iter procedurale previsto dall'art. 38 del D.Lgs n. 165/2001; la richiesta di equivalenza deve essere rivolta, entro la data di scadenza del bando, al Dipartimento della Funzione Pubblica U.P.P.A. Servizio Reclutamento, Corso Vittorio Emanuele II n. 116, 00186 ROMA. Il Decreto di riconoscimento del titolo deve essere posseduto e prodotto entro la data di approvazione della graduatoria finale di merito;
  • essere in possesso della patente di guida categoria B in corso di validità;
  • essere in possesso della cittadinanza italiana (art. 2 D.P.C.M. 174/94);
  • avere un’età non inferiore ad anni 18 e non superiore agli anni 41 (max 41 anni e 364 giorni alla data di scadenza del bando);
  • non avere riportato condanne penali e non avere procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione;
  • essere in possesso dei requisiti previsti dall’art. 5 comma 2 della Legge n. 65/1986 per il conferimento della qualifica di Agente di Pubblica Sicurezza e precisamente:
  • godere dei diritti civili e politici;
  • non avere subito condanna a pena detentiva per delitto non colposo e non essere stato sottoposto a misura di prevenzione;
  • non essere stato espulso dalle Forze Armate o dai Corpi militarmente organizzati o destituito dai pubblici uffici;
  • essere in possesso dell’idoneità psico-fisica allo svolgimento delle mansioni proprie del profilo di Agente di Polizia Locale, sia dell’idoneità psico-fisica richiesta per il porto dell’arma d’ordinanza; in particolare sono richiesti i seguenti requisiti psico-fisici:
  • sana e robusta costituzione fisica e immunità da imperfezioni fisiche pregiudizievoli allo svolgimento dei compiti di istituto;
  • normalità del senso cromatico e luminoso;
  • acutezza visiva (ad occhio nudo) non inferiore a 12 decimi complessivi con non meno di cinque decimi nell’occhio che vede meno;
  • conservata capacità uditiva evidenziata da esame audiometrico;

I candidati non dovranno, inoltre trovarsi nelle condizioni di disabilità di cui all’art. 1 della Legge n. 68/1999 e s.m.i. (art. 3 comma 4 Legge n. 68/99). L’Amministrazione comunale, tramite il proprio medico competente nominato ai sensi del D.Lgs n. 81/2008, sottoporrà a visita medica preventiva in fase preassuntiva i vincitori del concorso, al fine di verificare l’idoneità psico-fisica alle mansioni proprie del servizio di polizia locale e specificamente al servizio operativo sul territorio articolato nelle 4 fasce orarie giornaliere e notturne. Qualora l’esito dell’accertamento dia luogo ad un giudizio di inidoneità, totale o parziale, permanente o temporanea, alle mansioni richieste non si procederà all'assunzione. Inoltre, in fase preassuntiva, sarà effettuato l’accertamento dell’idoneità psico-fisica per l’espletamento dei compiti di servizio e per ottenere il porto d’armi; anche in questo caso, in caso di giudizio di inidoneità, non si procederà all'assunzione;


  • non essere stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento; non essere stati licenziati a seguito di procedimento disciplinare e non essere stati dichiarati decaduti per aver prodotto documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
  • essere in regola con le leggi concernenti gli obblighi militari (solo per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985). Ai sensi dell’art. 636 del D.Lgs n. 66/2010, non possono partecipare al concorso coloro che hanno prestato servizio civile sostitutivo del servizio militare in qualità di “obiettori di coscienza”, trattandosi di impiego che comporta l’uso delle armi, a meno che non abbiano rinunciato allo status di “obiettore di coscienza” ai sensi del comma 3 del medesimo articolo.
I requisiti di cui sopra devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel presente bando di concorso per la presentazione delle domande di ammissione e al momento dell’assunzione, ad eccezione del requisito relativo al limite massimo di età che deve essere posseduto alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande.




TRATTAMENTO ECONOMICO

Il trattamento economico previsto dal Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del Comparto del personale delle “Regioni-Autonomie Locali” è costituito dallo stipendio tabellare (alla data odierna € 20.344,07.= lordi annui), dall'indennità di vigilanza con funzioni di Pubblica Sicurezza (alla data odierna € 1.110,84.= lordi annui), dal'’indennità di comparto (alla data odierna € 549,60.= lordi annui), dalla 13ª mensilità (pari ad € 1.695,34), dal trattamento economico accessorio se dovuto e da altri compensi o indennità contrattualmente previsti connessi alle specifiche caratteristiche della effettiva prestazione lavorativa. Spetta inoltre, ove ricorrano i presupposti di legge, l’assegno per il nucleo familiare. Tutti i compensi sono soggetti alle ritenute fiscali, previdenziali ed assistenziali di legge.


Per eventuali informazioni inerenti alla presente selezione i concorrenti possono rivolgersi al Settore Risorse Umane – Servizio Assunzioni del Comune di Brescia (Piazza Loggia n. 3 - tel. 030/2978314-7-8-5) dal lun. al ven. dalle ore 9:00 alle ore 12:00. 





napolisole.it  non e' legato in nessun modo ai concorsi,  pertanto declina qualsiasi responsabilità e non risponderà a comunicazioni riguardanti eventuali irregolarità.

Commenti

Post popolari in questo blog