Post in evidenza

Istruttore Educatore scuola materna - concorso pubblico

         CONCORSO PUBBLICO PER ISTRUTTORE EDUCATORE SCUOLA MATERNA


Indetto concorso pubblico dal comune di Pisa per titoli ed esami, riservato per l'assunzione da tempo pieno e indeterminato per n. 4 posti di Istruttori Educatore asilo Nido categoria C posizione economica C1 - CCNL Comparto Regioni Autonomie Locali.



                                                     SCADENZA 15 MAGGIO 2017 






REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE AL CONCORSO 

  • Essere cittadino italiano o essere cittadino di uno degli Stati membri dell’Unione Europea ovvero essere familiare di cittadino di uno degli Stati membri dell’Unione Europea non avente la cittadinanza di uno Stato membro, purché titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente; essere cittadino di Paesi terzi (extracomunitari) purché titolare del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o titolare dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria. I cittadini dell’Unione Europea e di Paesi terzi devono peraltro godere dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o di provenienza, avere adeguata conoscenza della lingua italiana, essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della:
  • idoneità fisica all'impiego; 
  • non essere stati esclusi dall'elettorato politico attivo
  •  non essere stati destituiti o dispensati dall'impiego ovvero licenziati per motivi disciplinari o a seguito di condanna penale e, inoltre, non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale a seguito dell’accertamento che l’impiego stesso è stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
  • non aver riportato condanne penali ostative all’ammissione ai pubblici uffici;
  • avere conoscenza della lingua italiana, per i cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea;
  • posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva, per i cittadini italiani soggetti a tale obbligo;
  • possesso di uno dei seguenti titoli di studio previsti dall’art.13, comma 1 e comma 2 del D.P.G.R N. 41/R 31/07/2013, di attuazione dell’art. 4 bis della L. R. 26 Luglio 2002, n.32 della Regione Toscana, tenuto di conto delle modifiche apportate con il successivo art. 1, comma 1, del DPGR 33/R del 20/06/2014
 laurea o laurea magistrale conseguita in corsi afferenti alle classi pedagogiche o psicologiche; 
- master di primo o secondo livello avente ad oggetto la prima infanzia per coloro che sono in possesso di laurea in discipline umanistiche o sociali e hanno sostenuto esami in materie psicologiche o pedagogiche;
- di maturità rilasciato dal liceo socio-psico-pedagogico; 
- diploma di liceo delle scienze umane, esclusa l’opzione economico sociale; 
- diploma di dirigente di comunità; - titoli equipollenti riconosciuti dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca; 
- uno dei titoli di studio di cui all'articolo 11 [1] del regolamento emanato con decreto del Presidente della Giunta regionale 8 agosto 2003, 47/R (Regolamento di esecuzione della legge regionale 26 luglio 2002, n. 32) 
- nonché coloro che alla data del 31/07/2013 hanno intrapreso il percorso per l’acquisizione di tali titoli di studio e li conseguano entro il ciclo di istruzione o formazione previsto dalla normativa vigente.”
- aver maturato, alla data del 25 giugno 2016 (data di entrata in vigore del D.L.. 113/2016) , tre anni di servizio, anche non continuativi, con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato alle dipendenze del Comune di Pisa.

Per i titoli di studio conseguiti all’estero è necessario che entro la data di scadenza del presente bando sia stato emanato il provvedimento di riconoscimento da parte delle autorità competenti. I requisiti suddetti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di partecipazione alla selezione, pena l’esclusione.  



DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

La domanda di ammissione alla selezione, redatta in carta semplice secondo il modulo di domanda allegato al bando, deve essere inoltrata all’Amministrazione scegliendo esclusivamente una delle seguenti modalità, pena l’inammissibilità della domanda: 
a) tramite consegna diretta presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico, Lungarno Galilei, 43 con ingresso da Piazza XX Settembre, Pisa nel seguente orario di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 12.30, martedì e giovedì anche dalle ore 15.00 alle 17.00. In questo caso la domanda sarà protocollata con contestuale rilascio di ricevuta al consegnatario; 
b) tramite spedizione a mezzo di raccomandata a.r. indirizzata alla Direzione Programmazione e controllo organizzazione sistemi informativi del Comune di Pisa - Via Uffizi 1 – 56125 PISA. In questo caso, sull’esterno della busta dovrà essere riportata la dicitura “concorso istruttore educatore asilo nido – categoria C”; 
c) per via telematica alla casella postale digitale certificata (PEC) dell’ente ‘comune.pisa@postacert.toscana.it’, purché inviate secondo quanto previsto dall’articolo 65, comma 1, del D.lgs. n. 82 del 07/03/2005 1 .

 A questo proposito, si precisa che l’invio per via telematica con mezzo diverso dalla posta elettronica certificata non garantisce il mittente rispetto all’avvenuta consegna. Le domande dovranno essere presentate entro e non oltre trenta (30) giorni dalla data di pubblicazione dell’avviso sulla Gazzetta Ufficiale – IV Serie Speciale” e saranno accettate, ancorché spedite nel termine di cui sopra (la data di spedizione della domanda è stabilita e comprovata dal timbro a data dell’Ufficio postale accettante), qualora pervenute al suddetto indirizzo entro il quindicesimo giorno consecutivo decorrente dalla scadenza del termine per la presentazione delle stesse. 

Nel caso di invio telematico, il termine ultimo di invio, a pena di esclusione, resta comunque fissato nelle ore 24.00 del giorno di scadenza del bando. Ove i termini previsti dalla presente disposizione ricadessero in giorno di festività nazionale, sono prorogati al primo giorno lavorativo utile. Le domande spedite prima della pubblicazione del presente avviso oppure pervenute oltre il termine di scadenza sopra indicato sono inammissibili. 

L’Amministrazione non assume alcuna responsabilità per la mancata ricezione della domanda dovuta a disguidi postali o ad altre cause non imputabili alla stessa Amministrazione, né per la dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte dell'aspirante o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo o di domicilio indicati nella domanda, né per eventuali disguidi o disservizi, postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore, né per la mancata restituzione dell'avviso di ricevimento della raccomandata.  


BANDO
DOMANDA
TITOLI DI PREFERENZA
TITOLI DI SERVIZIO
TITOLI FORMATIVI
TITOLI VARI

Commenti

Post popolari in questo blog