Post in evidenza

Concorso pubblico per agente di polizia locale categoria C Comune di Cabiate

      CONCORSO PUBBLICO DI AGENTE DI POLIZIA LOCALE COMUNE DI CABIATE

Indetto concorso pubblico per esami per l'assunzione di Agente di Polizia Locale categoria C livello economico C1  a tempo indeterminato per il Comune di Cabiate (Lombardia.


                                                  SCADENZA 2 MARZO 2017




TRATTAMENTO ECONOMICO


Il trattamento economico è costituito dallo stipendio base annuo di euro 19,454,16, dalla 13^ mensilità e da altre eventuali indennità di legge e di contratto collettivo.



REQUISITI PER L'AMMISSIONE AL CONCORSO DI AGENTE DI POLIZIA LOCALE

  • cittadinanza di uno degli stati membri dell'Unione Europea;
  • età non inferiore a 18 anni;
  • requisiti psicofisici : idoneità fisica alle mansioni accertata dal medico competente;
  • l'assenza di provvedimenti o atti attestanti l'impossibilità o alla rinuncia all'utilizzo dell'arma; poichè il servizio presso il Comune di Cabiate prevede l'uso delle armi, coloro che hanno prestato servizio civile non potranno partecipare al concorso ai sensi dell'art. 636, comma 1, del d.lgs. 15 marzo 2010 n. 66 salvo che abbiano rinunciato allo status di obiettore di coscienza ai sensi del comma 3 dell'art. 636 citato d.lgs n.66/2010:
  • titolo di studio: diploma di maturità quinquennale;
  • patente di guida di categoria A2 o superiore e B. La patente di categoria A non è richiesta in caso di rilascio anteriormente al 26 aprile 1998 e mantenimento senza interruzioni della patente di categoria B;
  • conoscenza di una lingua straniera a scelta del candidato tra le seguenti: inglese o francese; per gli appartenenti all'Unione Europea è richiesta la conoscenza parlate e scritta della lingua italiana;
  • non essere esclusi dall'elettorato politico attivo;
  • non essere cessato da un impiego presso la Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento;
  • non essere cessato da un impiego presso una Pubblica Amministrazione per averlo conseguito mediante produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
  • non essere stati condannati con sentenza passata in giudicato per reati che risultino ad insindacabile giudizio dell'Amministrazione, incomparabili con l'assunzione. La valutazione di incompatibilità verrà condotta alla luce dei seguenti criteri
  1. titolo di reato;
  2. attualità o meno del comportamento negativo;
  3. tipo di entità della pena inflitta;
  4. mansioni relative al posto da ricoprire.
Sono comunque ritenute incompatibili con l'assunzione, senza necessità di alcuna valutazione e pertanto comporteranno l'esclusione dal concorso e comunque il non inserimento o la cancellazione dalla graduatoria:
  1. le condanne per reati che danno luogo all'applicazione dell'art. 32 quinquies del codice penale;
  2. le condanne per reati che comportano l'interdizione perpetua dei pubblici uffici;
  3. le condanne per uno dei reati di cui all'art. 58, comma 1, lettere a), b), c), d) del d.lgs. 18/8/200, n. 267;
  4. l'applicazione, con provvedimento definitivo, di una misura di prevenzione ai sensi dell'art., 58, comma 1 lettera e) del d. lgs. 18/8/2000 n.267;
  5. le condanne non definire di cui all'art. 59, comma 1, lettere a), b), del d. lgs. 18/8/2000 n.267;
  6. l'applicazione, con provvedimento non definitivo, di una misura di prevenzione ai sensi dell'art. 59, comma 1, lettera c) del d. lgs. 18/8/2000 n.267;
  7. le condanne non definitive ed i rinvii a giudizio che, ai sensi della legge 27 marzo 2001 n. 97, diano luogo a sospensione del servizio o trasferimento.
le sentenze previste dall'art. 444 del codice di procedura penale sono equiparate a condanna  ai fini dell'applicazione del presente bando se;

- intervenute a partire dal 13 ottobre 2000 per ipotesi di cui ai numeri 3) e 5);
- intervenute a partire dal 6 aprile 2001 negli altri casi;
  • l'agente assunto dovrà conseguire la qualifica di agente di pubblica sicurezza. Conseguentemente dovrà essere in possesso dei requisiti richiesti dall'art. 5, comma 2, della legge 07 marzo 1986 n. 65 e precisamente:
- godimento dei diritti civili e politici;
- non aver subito condanna a pena detentiva per delitto non colposo o non essere stato sottoposto a misura di prevenzione;
- non essere stato espulso dalle Forze armate o dai Corpi militarmente organizzati o destituito dai pubblici uffici.



TUTTI I SOMMENZIONATI  REQUISITI DEVONO ESSERE POSSEDUTI SIA ALLA DATA DI SCADENZA DEL TERMINE STABILITO DAL PRESENTE BANDO PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE SIA AL MOMENTO DELL'ASSUNZIONE.    



                                           SCADENZA 2 MARZO 2017


                                                         BANDO 
                                                        DOMANDA













Commenti

Post popolari in questo blog