venerdì 17 febbraio 2017

Concorso per agente di polizia locale Comune Vallelaghi - Trentino

CONCORSO PUBBLICO DI AGENTE DI POLIZIA LOCALE CATEGORIA C LIVELLO BASE

Inderrto dal Comune pubblicodi Vallelaghi (Trento), per soli  esami a tempo pieno e indeterminato  per n. 1 posto del profilo professionale di Agente di Polizia Locale categoria C - livello base,



                                 SCADENZA CONCORSO 20 MARZO 2017





REQUISITI PER L'AMMISSIONE

  •  età non inferiore agli anni 18 compiuti alla data di scadenza di presentazione delle domande di partecipazione al concorso;
  • cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini italiani, gli italiani non appartenenti alla Repubblica
  • idoneità psico fisica all’impiego, rapportata alle mansioni lavorative richieste dalla figura professionale a concorso; dovranno essere posseduti i seguenti requisiti psico-fisici:
  1. normalità del senso cromatico e luminoso;
  2. normalità della funzione uditiva sulla base di un esame audiometrico tonale-liminare;
  3. apparato dentario tale da assicurare una funzione masticatrice;
  4. avere un “visus” di dieci decimi per ciascun occhio, anche con correzione di lenti. L’eventuale vizio di rifrazione non potrà superare i seguenti limiti:
𐔂 miopia ed ipermetropia: 2 diottrie in ciascun occhio;

𐔂 astigmatismo regolare, semplice o composto, miotico ed ipermetrope: 2 diottrie quale somma dell’astigmatismo miotico ipermetrope in ciascun occhio;

  • essere immuni da qualsiasi malattia ed indisposizione fisica che possa comunque ridurre il completo ed incondizionato espletamento del servizio d’istituto (sono comunque considerate indisposizioni fisiche quelle specificate dall’art. 2 del D.P.R. 23.12.1983 n. 904)
  • condizioni soggettive previste dalla normativa anche con riferimento all’idoneità psico fisica del porto dell’arma
  •  immunità da condanne che, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge, ostino all’assunzione ai pubblici impieghi;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  •  non essere stati destituiti o dispensati o licenziati dall’impiego per aver conseguito l’assunzione mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile oppure per lo svolgimento di attività incompatibile con il rapporto di lavoro alle dipendenze della Pubblica Amministrazione;
  • non essere stati destituiti, dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione, anche per mancato superamento del periodo di prova nella medesima categoria e livello a cui si riferisce l’assunzione;
  •  trovarsi nelle condizioni soggettive previste dall’art. 5 – secondo comma, della Legge 65/1986 ovvero godimento dei diritti civili e politici, non essere stati espulsi dalle Forze Armate, dai Corpi militarmente organizzati o destituiti o licenziati dai pubblici uffici, non aver riportato condanne a pene detentive per delitto non colposo o essere stati sottoposti a misure di prevenzione;
  •  di essere disponibile a raggiungere, in caso di assunzione, qualsiasi sede dell’Ente presso il quale si verrà assunti dislocata sul territorio comunale;
  • per i cittadini soggetti all’obbligo di leva, essere in posizione regolare nei confronti di tale obbligo;
  •  essere in possesso di un diploma di scuola media superiore (maturità). I titoli di studio esteri dovranno essere accompagnati dalla traduzione autentica della competente rappresentanza diplomatica o consolare italiana o da un traduttore ufficiale, indicando l’avvenuta equipollenza del proprio titolo di studio con quello italiano e dimostrando di avere avviato la procedura di riconoscimento entro la data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione al concorso (l’equipollenza dovrà comunque essere conseguita nel momento dell’assunzione)
  • essere in possesso della patente di abilitazione alla guida di autoveicoli (categoria B).
  • non avere impedimento alcuno al porto ed all’uso dell’arma; con riferimento a tale requisito si specifica che ai sensi dell’art. 636 comma 1 del D.Lgs. 15.03.2010 n. 66 non possono partecipare al concorso pubblico gli obiettori di coscienza che sono stati ammessi a prestare servizio civile, salvo che non abbiano successivamente rinunciato allo status di obiettore di coscienza ai sensi del comma 3 del medesimo articolo.

 L’Amministrazione comunale si riserva di provvedere all’accertamento dei suddetti requisiti e può disporre in ogni momento, con determinazione motivata del segretario comunale, l’esclusione dal concorso dei concorrenti in difetto dei requisiti prescritti. L’esclusione verrà comunicata all’interessato. Con la presentazione della domanda di partecipazione alla procedura, nelle forme di cui al D.P.R. 445/2000, il candidato si assume la responsabilità della veridicità di tutte le informazioni fornite. 




TRATTAMENTO ECONOMICO

  •  stipendio base: € 13.212,00
  •  assegno: € 2.424,00
  •  indennità integrativa speciale: € 6.371,00
  •  indennità di vacanza contrattuale: € 165,00
  •  indennità di Polizia locale (come determinata dalla contrattazione vigente);
  •  assegno per il nucleo familiare se in quanto dovuto;
  •  eventuali ulteriori emolumenti previsti dalle vigenti disposizioni legislative o contrattuali, qualora spettanti





                            SCADENZA CONCORSO 20 MARZO 2017



                                              BANDO 
                                           DOMANDA







Nessun commento:

Posta un commento

""."ca-pub-9603897488238814",