Post in evidenza

Materiale di studio per Oss: Il vomito


                                    MATERIALE DI APPROFONDIMENTO PER OSS



IL VOMITO

E' l'emissione rapida e violenta dalla bocca di contenuto gastrico; è un riflesso di difesa da parte dell'organismo, determinato da contrazione brusca e simultanea delle pareti gastriche, del diaframma e dei muscoli addominali.

  • Vomito alimentare: se vengono rigettati alimenti anche a distanza dai pasti.
  • Vomito acquoso: se è acido, con poca mucina,e sono presenti succhi gastrici.
  • Vomito mucoso: se è anacido, ricco di mucina, e sono presenti succhi gastrici.
  • Vomito biliare: se si presenta emissione di bile ed ha un caratteristico colore verde scuro.
  • Vomito fecaloide: nel caso abbia un colore marrone scuro ed un tipico odore di feci, dovuti a stasi prolungata nell'intestino (nel caso, ad esempio, di occlusione intestinale),per cui la flora batterica prolifera indefinitamente.
  • Vomito emorragico o Ematemesi: se è presente sangue rosso vivo.
  • Vomito caffeano: se è presente sangue digerito con un tipico colore nerastro ( a posa o fondo di caffè).
  • Vomito cerebrale: vomito a getto provocato da stimoolo diretto sul centro del riflesso trauma cranico emorragie cerebrali.
  • Vomito periferico: provocato da stimolo indiretto dal centro del vomito per fattori emozionali, paura, ribrezzo, nervosismo.
  • Vomito gravidico: nausee mattutine gravidanza.

EMATEMESI:

L'emissione di sangue con il vomito è segno di sanguinamento cospicuo dall'esofago,  dallo stomaco o dal duodeno. L'ematemesi è di colore rosso vivo è la più grave, perchè indice di sanguinamento di entità tale da causare il riempimento rapido dello stomaco; l'ematemesi di colore rosso scuro o nerastro è indice di sanguinamento più lento.


ASSISTENZA AL PAZIENTE CHE VOMITA



  • per i pazienti in coma o per coloro che sono in posizione supina, bisogna girare la testa da un lato o posizionarli su di un fianco per scongiurare il pericolo di ingestione o soffocamento, esercitando un contropressione su eventuali cicatrici post - operatorie;
  • mettere un telo o un recipiente sotto il mento dal paziente ed i pazienti coscienti devono essere aiutati ad alzare il busto.

Commenti

Post popolari in questo blog