lunedì 6 luglio 2015

Relazione della Manifestazione Nazionale di Roma degli Oss maggio 2015


                        Federazione nazionale Migep

                                               delle Professioni Professionali e Tecniche

operatore socio sanitario (oss) - infermieri generici – psichiatrici – puericultrici –
infermieri extracomunitari – ota – asss – adest -  osa
Sede  sociale via Motta Santa 44 Fondotoce 28924 Verbania tel 0323 496081 – fax 0323 406882  cell. 3387491756

          29 maggio 2015

un giorno di partenza, diventerà la giornata di tutte quelle figure penalizzate. Deve essere un senso profondo di rispetto per tutti gli operatori discriminati e un inizio di una grande crescita professionale. Definire o dare una definizione, cosa abbia dato l’incontro al Ministero non si può, ma una cosa si può dire, i piedi sono stati puntati, le richieste sono state decise e coincise. Un forte inizio che non deve sciamare col tempo, un forte segnale che non si deve fermare ai soliti ostacoli. La dignità professionale che tutti rivendicano deve essere un forte punto di principio per tutti. Sono state messe in discussione la formazione, il lavoro di equipe, l’abuso di esercizio. È stata rilevata l’assenza di normative che precludono di essere parte integrante di un cambiamento assistenziale. Abbiamo chiesto il blocco della formazione oss – oss complementare, la revisione del reale fabbisogno, il censimento di quanti oss formati, il rispetto degli infermieri generici e puericultori. Tutti argomenti affrontati nei vari anni ma mai messi in opera. L’oss e la seconda forza nel panorama dell’assistenza del sistema salute italiano dopo gli infermieri, ma la poca consapevolezza porta l’oss ha essere emarginata dal potere “strafottente” del collegio degli infermieri e dall’ignoranza di molti nostri colleghi.
In questo modo gli infermieri danno una visione diversa da quella che attualmente l’oss vive accusandola di rubare il lavoro a loro stessi, di scavalcarli dai loro compiti…. Ma, la realtà tutti la sappiamo …. Questo è emerso nell’incontro; un conflitto tra le due figure, ma chi ci rimette è l’oss con il suo silenzio. Abbiamo affrontato il tema del documento firmato nel 2012 fermo in qualche stanza del ministero, un punto di partenza per una valutazione di crescita professionale. Le tematiche sono state tante e non si poteva avere delle risposte immediate e per questo che il migep ha chiesto di riaprire i tavoli di lavoro per affrontare quanto esposto. Un tavolo per gli infermieri generici e puericultrici, Un tavolo per gli oss
Molti impegni presi dalla delegazione del Ministero molte ipotesi sono stati espressi, un eventuale decreto per portare la formazione nel sanitario, una nota in tutela degli infermieri generici e puericultrici, un’attenta analisi sul blocco della formazione e sul censimento degli oss. Un altro punto che il migep ha toccato: e che l’oss deve entrare in quel riconoscimento professionale mancante un continente professionale, come dice il dr Saverio Proia, tutto da esplorare e colonizzare. La passione di queste professioni compensa ogni sacrificio, che in questo momento è necessario per contribuire alla crescita e al rafforzamento della professione. E’ giunta l’ora di dimostrarlo. Quindi, la responsabilità sarà di tutti e fare in modo che si superi quel benedetto scalino facendo introdurre il principio, introdotto dal DPR 761/79, costituzionalmente garantito, che tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori che operino in analoghe strutture e con medesime condizioni di disagio abbiano medesimi diritti e corrispondenti indennità e fare in modo che la categoria sia integrata nell’area socio sanitario prevista dall’articolo 3 octies del dlg 502/92 . Come affermato, è una questione politica e va affrontata politicamente. Se questo avverrà e ribadisco deve, la categoria avrà uno slancio tanto ampio da permettere quel rispetto mancante….
Come affermato dal Dr.Saverio Proia, il migep è l’unica associazione riconosciuta da codesto dicastero a seguito di vari confronti avuti con altre associazioni della medesima categoria.
Riteniamo che questo non basta per dare un valore alla professione che si rappresenta poiché gli stessi funzionari all’uscita dell’incontro hanno chiesto al migep quanti iscritti ha ……..
Si è chiesto inoltre quale legittimità dà il ministero sulla formazione privata e sulla formazione che attualmente non è consona a quanto stabilito dalla Conferenza Stato Regioni del 2001 con la complicità delle stesse regioni. Quale garanzia dà ai licenziamenti di molti inf. generici e al demansionamento delle puericultrici. Quale garanzia dà all’abuso di esercizio imposto dalle stesse strutture. Quale garanzia dà agli oltre 80 mila oss disoccupati.
Noi diciamo che è ora di dire basta a tutti quei colleghi farlocchi che non fanno il bene della categoria. Cresciamo insieme dando un’immagine positiva e un valore alla professione.
La parola adesso sta a tutti gli oss…inf. Generici… puericultrici….Lasciamo a casa gli stolti e  tutti quelli che pensano di avere la verità in tasca, lavoriamo per una crescita professionale e che sia professionale …… chi ha partecipato alla giornata del 29 maggio 2015 un grazie….
Grazie a quanti hanno collaborato Il migep richiederà un successivo incontro con il Sottosegretario e con le forze politiche.
Al prossimo appuntamento
SCRIVETE IN AGENDA 29 MAGGIO 2016 GIORNATA NAZIONALE DELL’OSS E DI TUTTE QUELLE FIGURE PENALIZZATE.
Federazione migep



Verbania 1/6/2015
                                                                                                  Segreteria Nazionale Migep

                                                                                                            Angelo Minghetti 

  

 petizione locandina                  

          

                           







                    

                         

                       

Nessun commento:

Posta un commento

""."ca-pub-9603897488238814",