mercoledì 1 luglio 2015

Concorso pubblico per insegnante di scuola d'infanzia cat C

Concorso pubblico per esami, per la copertura a tempo indeterminato e pieno di n.7 posti di insegnante di scuola d'infanzia Cat.Cposizione economica C1



REQUISITI D’ACCESSO
1. Possono partecipare al concorso coloro che risultano in possesso dei seguenti requisiti:

 Requisiti generali di accesso: a. hanno la cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o dei cittadini degli Stati membri sono familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro, ma risultanti titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente o sono cittadini di Paesi Terzi titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o sono titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria. Ai cittadini non italiani è richiesta un’adeguata conoscenza della lingua italiana. Si precisa che sono equiparati ai cittadini italiani i cittadini della Repubblica di San Marino e della Città del Vaticano.

 b. hanno età non inferiore agli anni 18 e non superiore a quella prevista dalle norme vigenti per il collocamento a riposo d'ufficio (attualmente anni 66 e 3 mesi);

 c. sono in possesso dell’idoneità fisica all’impiego per il posto al quale si riferisce la selezione. Ai sensi dell’art 1 della Legge 28 marzo 1991, n. 120, in ragione delle funzioni e dei compiti del profilo di insegnante scuola infanzia, la condizione di privo di vista, comporta inidoneità fisica specifica alle mansioni proprie del profilo professionale da coprire. Prima dell’assunzione, l’amministrazione sottopone a visita medica di controllo il vincitore del concorso, attraverso il medico competente di cui all’art. 2, comma 1, lett. h) del D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81;

 d. non sono stati esclusi dall’elettorato politico attivo; e. non sono stati licenziati da un precedente pubblico impiego, ovvero destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento;

 f. non sono stati dichiarati decaduti da un pubblico impiego, per aver conseguito lo stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile, ai sensi dell’art. 127, 1° comma, lettera d), del DPR 10 gennaio 1957, n. 3;

 g. non hanno riportato condanne penali, né hanno in corso procedimenti penali che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione di un rapporto di lavoro con la Pubblica Amministrazione; entro il 31 dicembre 1985)

 h. non sono inadempienti rispetto agli obblighi di leva (per i candidati di sesso maschile nati

i. hanno la conoscenza di base dell’informatica e di almeno una delle seguenti lingue straniere: inglese, tedesco, francese, spagnolo; l’accertamento del possesso dei presenti requisiti sarà effettuato tramite colloquio nell'ambito della prova orale.

 Requisiti specifici d’accesso:

 a) Laurea in scienze della formazione primaria ad indirizzo scuola dell’infanzia;
oppure

 b) uno dei seguenti titoli di studio conseguiti entro l'anno scolastico 2001 – 2002:


  • diploma di Scuola Magistrale, triennale, di abilitazione all’insegnamento nelle scuole del grado preparatorio;
  • diploma di Istituti Magistrali di maturità magistrale; 
  • titolo di studio appositamente riconosciuto equivalente, a seguito dell’attuazione di progetti di sperimentazione, autorizzati ai sensi dell’art. 278 del decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297; per i cittadini di uno degli stati membri dell’Unione Europea, un titolo di studio abilitante all’insegnamento nella scuola materna ai sensi del decreto legislativo 2 maggio 1994, n. 319 o equipollente per legge; Il titolo di studio conseguito all’estero deve aver ottenuto, entro la data di scadenza del bando o, comunque, di eventuale stipula del contratto di lavoro, la necessaria equivalenza ai titoli italiani, rilasciata dalle competenti autorità



Tutti i requisiti d’accesso prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso (30 LUGLIO 2015).

DOMANDA D’AMMISSIONE – MODALITA’ DI PRESENTAZIONE
1. La partecipazione alla selezione avviene esclusivamente mediante compilazione di un modulo di domanda on-line, secondo le regole di seguito riportate.

2. La modalità di iscrizione on line è l’unica consentita ed è da intendersi come tassativa. Non sono ammesse altre modalità di produzione o di invio della domanda di partecipazione al concorso. Conseguentemente non saranno prese in considerazione le domande pervenute con modalità diversa.

 3. Per l’iscrizione è necessario essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica, ed indicare il codice fiscale e gli estremi di pagamento della tassa concorsi. (Il versamento di € 10,00 dovrà essere effettuato sul conto corrente postale n. 552471 intestato al Comune di Rimini, Ufficio Concorsi, piazza Cavour n. 27, 47921- Rimini e dovrà riportare nella causale IL CODICE DEL CONCORSO (CONCORSO_2015_1), il cognome, il nome del concorrente.

Modalità:

a. Il candidato dovrà compilare e inviare la domanda di ammissione al concorso per via telematica nell’arco temporale dal 30 GIUGNO al 30 LUGLIO 2015, utilizzando l’applicazione informatica accessibile sul sito dell’Ente all’indirizzo www.comune.rimini.it alla voce Concorsi, Concorsi del Comune, Anno 2015, codice: CONCORSO_2015_1. Si considera prodotta nei termini la domanda di ammissione pervenuta entro le ore 24,00 dell’ultimo giorno utile. La data di presentazione della domanda di partecipazione al concorso è certificata dal sistema informatico che, allo scadere del termine utile per la presentazione, non consentirà più l’accesso e l’invio della domanda.

 b. Il sistema informatico rilascia la ricevuta di avvenuta presentazione ed il numero di protocollo identificativo della domanda di concorso. Il candidato dovrà stampare tramite la procedura informatica la domanda di concorso e presentarla il giorno delle prove scritte firmata con allegata copia di un documento d’identità, al personale addetto all’identificazione dei candidati.

 c. La domanda potrà essere inviata una sola volta. Il numero di protocollo assegnato alla stessa e generato in automatico dalla procedura sarà garanzia dell’avvenuta presentazione. L’applicazione informatica non permetterà più alcun accesso al candidato che abbia già inviato la domanda.

BANDO INSEGNANTE











Nessun commento:

Posta un commento

""."ca-pub-9603897488238814",