giovedì 2 luglio 2015

Barletta: parrucchieri abusuivi evasione fiscale per 150 mila euro

Scoperto dalla Guardia di Finanza una evasione fiscale per due parrucchieri di Barletta che risultavano aver cessato l'attività dal 2009 invece esercitavano la professione abusivamente, uno di questi richiestissimo su facebook.

Nel contesto della intensificazione dei controlli nello specifico settore disposti dal Comando Provinciale Guardia di Finanza di Bari, è stata scoperto in Barletta un 59enne che continuava ad esercitare l’attività di parrucchiere per uomo nel suo negozio ove, all’atto dell’intervento dei finanzieri del Gruppo di Barletta, erano presenti anche alcuni clienti.
Stesso copione per una 63enne di Barletta, peraltro molto ricercata anche attraverso Facebook; in questo caso la cliente, appena uscita con una vistosa permanente, si è presentata come parente della parrucchiere dichiarando di aver fatto solo una visita di cortesia.
A loro carico, sono state applicate sanzioni di natura amministrativa per la mancata iscrizione al registro delle imprese e per l’esercizio dell’attività in assenza delle prescritte autorizzazioni amministrative e igienico-sanitarie.
Inoltre, i successivi approfondimenti di natura fiscale, tesi a verificare gli introiti sottratti a tassazione, hanno permesso ai Finanzieri di accertare una evasione alle imposte sui redditi per circa € 133.000,00 ed il mancato versamento di l.V.A. per 22.000,00 €.
i tratta dell’ennesima operazione, condotta dalle Fiamme Gialle a tutela dell’economia “sana” in un settore ove si manifesta la concorrenza sleale degli abusivi nei confronti degli operatori “in regola”, con danni evidenti per l’intera categoria, per i consumatori e per la collettività.
bat.ilquotidianoitaliano.it






































Nessun commento:

Posta un commento

""."ca-pub-9603897488238814",