mercoledì 20 maggio 2015

Napoli premia i professionisti della Buona Sanità al Teatro Mediterraneo

Premio Buona sanità, al via l’edizione 2015

Venerdì 22 maggio al Teatro Mediterraneo di Napoli saranno premiati i professionisti della salute che nell’ultimo anno si sono contraddistinti quali “eccellenze” nelle corsie ospedaliere e non solo. Tra le novità il Premio giornalistico alla memoria di “Enzo Musella” dedicato a giovani cronisti impegnati in inchieste in ambito sanitario. 


Napoli premia la Buona Sanità. Quella che non fa notizia sui quotidiani, ma che ogni giorno, grazie all’impegno di medici, infermieri, operatori sanitari, dirigenti e dipendenti del servizio pubblico e privato, salva migliaia di vite umane in corsia.

L’iniziativa è dell’Associazione denominata proprio “Buona Sanità” guidata dalla dottoressa Maria Rosaria Rondinella, e si svolgerà il prossimo 22 maggio a partire dalle ore 17.30 presso il Teatro Mediterraneo di Napoli.

A condurre l’evento ci saranno Alessia e Nunzio Tricarico, e le premiazioni saranno intervallate dalle esibizioni di Gino Rivieccio, Francesca Bellofatto, Alessandra Krogh, del comico napoletano Biagio Izzo, e per finire del coro Blue Gospel Singers.

Il Premio Buona Sanità sarà diviso in sette sezioni specifiche per oltre settanta illustri professionisti premiati.

La novità dell’edizione 2015 riguarderà la sezione “Comunicazione” con la devoluzione di un premio speciale alla memoria del giornalista “Enzo Musella”, di recente scomparso, dedicato a giovani impegnati in progetti giornalistici d’inchiesta in ambito sanitario. Saranno premiati Raffaele Nespoli, cronista del Corriere del Mezzogiorno, e la redazione storica del quotidiano on-line Italiasudsanita.it fondato proprio da Enzo Musella rappresentata dalla consorte Carmela Agrillo.

Per la sezione “Futuro” saranno premiati: Gesualda La Porta Direttrice del Corso di Laurea in Scienze Infermieristiche A.O.R.N. Cardarelli, Loredana Marchisano Assistente Sociale e Psicologa dell’A.O.R.N. Cardarelli e Francesco Romano, allievo del Corso di Laurea in Scienze Infermieristiche presso l’Ospedale Moscati di Avellino.

Per la sezione “Coraggio” riceveranno il premio Carmine Pecoraro primario del reparto di nefrologia e dialisi pediatrica dell’Ospedale Santobono-Pausilipon, Attilio Varricchio  Responsabile della “U.O.S.D. di Video-Endoscopia Diagnostica e Chirurgica delle Vie Aeree Superiori” dell’A.S.L. Napoli 1-Centro Presidio Ospedaliero “S. Gennaro”, Francesco Scardi Chirurgo della Chirurgia D’Urgenza dell’Ospedale Cardarelli, Giuseppe Capone Chirurgo presso il reparto di Chirurgia Plastica e Centro Grandi Ustioni dell’Ospedale Cardarelli, Mariano Marmo medico anestesista, responsabile del Centro di Terapia Iperbarica dell’Ospedale A. Cardarelli, Vittorio Russo specialista in Cardiologia ed in Medicina Interna, Paolo Kosova medico ospedaliero della Divisione di Pediatria dell’Ospedale San Paolo, Massimiliano D’Aiuto Chirurgo Oncologo Senologo presso il Dipartimento di Senologia dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Napoli, Ricciardelli Stanislao Direttore della “Struttura Semplice Organizzazione Ospedaliera” e anche Responsabile e Coordinatore del Team Rischio Clinico presso l’Istituto Pascale di Napoli, Claudio Arra Direttore D.S.S.D. Fondazione Pascale, Roberto Mannella Direttore della Centrale Operativa di Caserta, il Prof. Antonio Chirianni, medico, specialista in malattie infettive, Ferdinando Salzano De Luna per l’impegno nello sviluppare la Chirurgia Oncologica nell’AORN di Caserta, Bruno Di Maggio per l’attività di Direttore dell’UOC di Ortopedia e Traumatologia dell’Ospedale di Piedimonte Matese, Antonio Solano Dirigente Medico della Unità Operativa Complessa di Medicina Generale e d’Urgenza del Presidio  Ospedaliero  Ascalesi, Rosario Barra Allergologo presso il Presidio Sanitario Polispecialistico Elena D’Aosta, Michele Ansalone  Direttore Unità Operativa Chirurgia Generale - Ospedale S. Maria delle Grazie Pozzuoli, Giovanni Di Lauro  Direttore della U.O.C. di Urologia del P.O.S. Maria delle Grazie Asl NA 2, Prisco Tammaro Direttore U.O.C. di Ortopedia ospedale di Giugliano, Salvatore  Sciorio Direttore U.O.C. di Ostetricia e Ginecologia ospedale di Giugliano, Sabatino Russo Noto Ginecologo presso l’Ospedale “S. Giuliano” e Responsabile del Centro di Fecondazione Assistita “Clinic Center Hera” di Giugliano, Michele Perrotta Direttore U.O. di Chirurgia Generale e Videolaparoscopica  del P.O. “S. Giovanni di Dio” di Frattamaggiore ASL Na 2 Nord, Raffaele Russo Direttore Unità Operativa Complessa Ortopedia e Traumatologia Ospedale Dei Pellegrini di Napoli, Valentina Grossi Direttrice Sanitaria dell’Ospedale Rizzoli di Ischia, Giacomo Spera per una profonda svolta alle attività diagnostiche dando impulso all’utilizzo oltre che della sola Radiologia Tradizionale all’epoca esistente, dell’Ecografia, della Mammografia e della Tac, Antonio Caione Medico-Chirurgo Specialista Ambulatoriale in Odontoiatria DS/36 ASL/NA 2 Nord, Felice Ungaro Responsabile dell’Organismo Regionale per la Formazione in Sanità della Regione Puglia ed infine Maurizio De Luca Coordinatore del Sistema Regionale di Emergenza e Soccorso Sanitario in Mare.

Per la sezione “Formazione” saranno premiati il Rettore della SUN, Prof. Giuseppe Paolisso, Anna Coluccia Specialista in Criminologia Clinica e Professore Ordinario del settore scientifico disciplinare MED/43 Medicina Legale per gli obiettivi didattici della Criminologia, Gaetano D’Onofrio per i risultati raggiunti nell’ambito del governo clinico delle Aziende Ospedaliere ed AASSLL da lui dirette, Luigi Califano Presidente della Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università Federico II, Carmen Cioffi Direttore Didattico Scuola di Alta Formazione  e Management “R. d’Ambrosio” del Centro Interdipartimentale di Ricerca LUPT Università degli Studi  di Napoli "Federico II" e  Adele Vairo  Manager e Dirigente Scolastico dell’Istituto Manzoni di Caserta.

Per la sezione “Forza” ritireranno il premio Maurizio D’Amora per l’attività di direttore generale dell’Asl Napoli 2 Sud, Marco Trani Amministratore unico Trani Group srl – Presidente Consorzio Neos Agnano Terme Relais Golf Spa, Federico Rapisarda Vittorio per il Provveditorato OO.PP. Campania Molise Puglia Basilicata, Enrico Desideri Direttore Generale Usl8 di Arezzo, Presidente vicario di Federsanità-Anci nazionale e Coordinatore del Forum nazionale dei Direttori Generali, Aldo Morrone Presidente dell’Istituto Mediterraneo di Ematologia, infettivologo, primario di Malattie tropicali all’Azienda ospedaliera Istituto Dermatologico San Gallicano (Roma), Florian Bodog Rettore della Facoltà di Medicina & Farmacia di Oradea, Senatore della Repubblica di Romania, Suor Margherita Bramato manager dell’Ospedale Cardinal Panìco di Tricase (LE), Suor Liviana Dr.ssa Trambajoli Direttore Generale delle Case dell’Assistenza della Piccola Casa della Divina Provvidenza, meglio conosciuto come il Cottolengo, Stefano Pisani Sindaco di Pollica, Pasquale Esposito Fondatore dell’azienda di ristorazione E.P. S.p.A, Alberto De Santis Presidente ANASTE Associazione Nazionale Strutture Terza Età e Francesca Zungri Giovane imprenditrice napoletana.

Per la sezione “Sostenibilità” riceveranno il premio Buona Sanità 2015 Lucio Giordano Direttore della S.C. di Neonatologia – TIN del P.O. Pineta Grande, Alfredo Bucciero Primario di Neurochirurgia del P.O. Pineta Grande, Vito Del Deo e il Team della Casa di Cura “San Michele”, il medico ortopedico Virgilio Barletta e la psicologa Anna Maria Esposito della Casa di Cura “San Michele”, i cardiochirurghi Antonio De Bellis e Maurizio Capece della Casa di Cura San Michele, Antonella De Simone Ginecologa presso Casa di Cura Villa delle Querce, Ciro De Simone Responsabile del Laboratorio di Emodinamica Interventistica Villa dei Fiori di Acerra, Maria Vittoria Ciccarelli  Direttore della Farmacia Ospedaliera Villa dei Fiori di Acerra, il Centro X-RAY Center Srl  storica struttura sanitaria convenzionata e l’AEMO prima scuola di osteopatia, fondata nel' 98 da Andrea Granito, Antonio Luise, Juan Carlos Simone.
Infine, per la sezione “Misericordia” saranno premiati Roberto Pennisi  Chirurgo impegnato nel sociale e nel volontariato, Padre Mario Marafioti S.J. per la Comunità Emmanuel nata a Lecce, Don Antonio Loffredo per il suo impegno in un’attività instancabile di promozione di case famiglia per minori, per tossicodipendenti e ammalati di aids, il circolo S. Pietro, Ente Ecclesiastico civilmente riconosciuto e Associazione pubblica di fedeli che persegue la beneficenza e l’assistenza morale, religiosa, spirituale e materiale, in favore di persone in stato di bisogno, la Fondazione Roma Sanità per il Centro di Cure Palliative, Fra Marco Fabello Religioso del Fatebenefratelli, e direttore dell’IRCCS di Brescia del suo Istituto Religioso, Pietro Coci Consulente di aziende di sanificazione ambientale sanitaria, Pietro Romano Presidente dell’associazione Partenope Dacia, Guido Bourelly 118 Asl Na1 - Servizio Autoambulanze, e l’AISTOM Campania (Associazione Italiana Stomizzati della Campania), ente non profit che aiuta i pazienti dopo un intervento chirurgico.



Nessun commento:

Posta un commento

""."ca-pub-9603897488238814",