Post in evidenza

Diventare infermiere



L'infermiere è una delle professioni più richieste in Italia e all'estero. La presenza negli ospedali, nelle cliniche, ma anche nei laboratori di personale qualificato è una domanda sempre crescente, per questo oltre il 90% deilaureati in Scienze Infermieristichetrovano lavoro a un anno dalla fine del percorso di studi. Per abilitarsi a questo lavoro, bisogna seguire un iter ben preciso e bisogna avere una vocazione non solo per le materie scientifiche, ma anche umanistiche, perché l'infermiere non solo assiste i malati dal punto di vista medico, ma offre anche un supporto psicologico ai pazienti e alla loro famiglia. Vediamo insieme suggerimenti e idee per diventare un ottimo infermiere. Procediamo!

l percorso formativo attuale per diventare infermiere è stato sancito infatti solo 1990 grazie alla legge 19 novembre 1990, n. 341 che riporta la “Riforma degli ordinamenti didattici universitari” e soprattutto istituisce per la prima volta il diploma universitario di primo livello in Scienze infermieristiche. Il diploma universitario viene trasformato poi nel 2001 in una laurea triennale a tutti gli effetti, ampliando il percorso per diventare infermieri con la laurea specialistica. Oggi dunque la formazione per diventare infermiere prevede 4 tappe, di cui la prima obbligatoria per diventare infermiere: la laurea triennale, la laurea magistrale in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche, il percorso di Dottorato e il Master I o II livello.

Tirocinio e consigli di specializzazione: durante i tre anni di corsi per raggiungere la laurea in Scienze Infermieristiche, ogni studente dovrà non solo imparare nozioni generali sulla professione, ma metterle anche in pratica lavorando presso le strutture convenzione per il tirocinio. I futuri infermieri saranno subito messi sul campo per imparare al meglio il mestiere. Terminato il percorso di studi con la tesi di laurea, chi vuole proseguire e specializzarsi in un determinato campo, può farlo con la Laurea Magistrale o con corsi di perfezionamento, dove potrà scegliere anche un indirizzo di formazione. Infatti si può formare come infermiere pediatrico, oncologico, geriatrico, ostetrico, che sono tra i più richiesti. Inoltre, ci sono infermiere che possono essere addestrati per lavorare in zone di guerra.



di Daniele Rinella





Commenti