Post in evidenza

Al Cardarelli di Napoli donna si taglia la gola

foto Il Mattino
Una donna si taglia la gola e si pugnala in petto al Cardarelli di Napoli. Aveva scoperto ch aveva trasmesso l'epatie alla nipotina
Sono ancora disperate le condizioni della donna - una sessantenne di Bacoli - che ha tentato il suicidio nel piazzale dei mezzi di soccorso per il trasporto interno dei pazienti dell'ospedale Cardarelli.
La donna - che si è sferrata una coltellata alla gola e una al petto - ha commesso l'estremo gesto davanti al personale delle ambulanze e ai parenti dei pazienti portati nel padiglione delle emergenze.

Il racconto di Carmine Fiore, caporeparto del servizio di ambulanze dell'ospedale più grande del Mezzogiorno: «Ero nel gabinetto del mio ufficio quando dalla finestra ho visto la donna: aveva una mano alla gola dalla quale sgorgava sangue. Con l'altra mano mi faceva segno di non guardarla. Mi sono precipitato nel viale e con l'aiuto di un infermiere l'abbiamo bloccata e le abbiamo tamponato sulla giugulare per evitare che perdesse altro sangue. Solo dopo averla bloccata ci siamo resi conto che aveva un coltello conficcato nel petto. É stata una scena terribile. Poi l'abbiamo portata immediatamente al pronto soccorso e da lì è stata trasferita in sala operatoria. Le sue condizioni sono gravissime».

Il motivo del terribile gesto è da attribuire alla scoperta di aver trasmesso alla sua nipotina l'epatite virale da cui è affetta. É quanto la donna avrebbe rivelato ai medici del pronto soccorso prima di essere sedata. Il suo complesso di colpa nei confronti della nipotina l'avrebbe quindi indotta a farla finita.

fonte Il Mattino.it

Commenti