mercoledì 4 marzo 2015

Materiale di studio per Oss

Doveri nei confronti delle persone assistite     

                                          
  • Garantire la dignità alla persona durante qualsiasi prestazione o momento assistenziale trattarla sempre come persona anche se non cosciente o in particolari condizioni di salute; proteggerla da qualsiasi tentativo di ridurla ad oggetto;
  • rispettare l'autonomia della persona assistita e dei suoi familiari: nell'eccezione di attività assistenziali, se possibile e compatibilmente con i principi assistenziali, rispettare usi, abitudini, consuetudini e preferenze della persona assistita;
  • agire per il bene della persona anche quando ciò comporta un maggior impegno assistenziale, un cambiamento della propria modalità di lavoro;
  • difendere il valore che la persona è, sopratutto quando esso è minacciato dalla fretta, della scarsità di risorse, dalla superficialità con cui a volte vengono trasmesse le informazioni;
  • agire con equità prestando particolare attenzione alle persone più deboli a bisognose di assistenza non solo dal punto di vista fisico ma anche psicologico e sociale;
  • facilitare l'accesso all'assistenza e l'utilizzo dei servizi che la propria realtà assistenziale può offrire. Non sempre la persona e i suoi familiari sanno che cosa possono chiedere e che cosa ol territorio e/o la struttura/servizio mettono a loro disposizione;
  • sviluppare la propria competenza sia tecnica che interpersonale, poichè le attività che si compiono siano eseguite nel miglior modo possibile e non si incorra troppo facilmente in errori che potrebbero mettere  a repentaglio la salute dell'assistito. Ogni persona assistita dovrebbe potere usufruire del miglior servizio possibile. Componenti della competenza sono: inteligenza, abilità tecnica, intuito, esperienza, conoscenza, percezione, capacità relazionale. Per lo sviluppo della competenza però sono determinati il contesto in cui l'operatore agisce e la motivazione personale;
  • garantire la continuità dell'assistenza senza lasciarsi condizionare da altre priorità; la persona assistita deve essere sempre al primo posto anche quando si eseguono prestazioni di assistenza indiretta;
  • razionalizzare le risorse sia in termini di tempo e di materiali perchè ogni tipo di impiego smisurato di tempo e di materiali quando non necessario va a discapito della persona assistita.



















































Nessun commento:

Posta un commento

""."ca-pub-9603897488238814",